IT
Alla fine sono tutti felici per il bambino.
Malgrado le resistenze iniziali, alla fine sono tutti felici per il bambino.

Un annuncio di nascita inviato solo grazie all’ASMB

Quando scopre di essere incinta, Maja (25) inizialmente è sconvolta, ma presto si rimette e matura il desiderio di tenere il bambino. Tuttavia, quando lo dice al suo fidanzato, il padre del bambino, è una doccia fredda. Senza mezzi termini questi le dice di abortire, perché con un bambino il loro rapporto sarebbe senza futuro.

Dopo la reazione del suo fidanzato alla gravidanza, per Maja tutto ruota attorno alla domanda se tenere o no il bambino. Stanca del continuo tira e molla, fissa un appuntamento per abortire. Ma poi scopre la pagina Internet dell’ASMB e chiama la centrale di emergenza.

Maja desidera una consulenza seria

Maja al telefono parla con una consulente. Racconta che il suo fidanzato sta ancora studiando e non vuole saperne del bambino. Dice inoltre di avere già partecipato insieme a lui a vari incontri presso i consultori di pianificazione familiare, senza però mai essere stata ascoltata fino in fondo. Le consulenze erano ad esito aperto e, secondo Maja, l’aborto veniva banalizzato, il che rafforzava la posizione contraria al bambino del fidanzato! Non si è sentita presa sul serio! Frustrata per il logorante tira e molla, decide di fissare un appuntamento per abortire.

Ma poi, quasi per caso, spiega la giovane donna, si è imbattuta nel sito Internet dell’ASMB. Non si sente a suo agio ad abortire. E vuole una consulenza seria. La consulente ascolta con attenzione le domande di Maja, le parla dell’aborto e le prospetta degli aiuti. Maja vorrebbe avere più informazioni dalla consulente e perciò fissa un incontro personale.

Vivere con un bambino?

Durante il colloquio, Maja descrive in dettaglio la sua situazione. Il suo fidanzato minaccia di lasciarla se tiene il bambino e i genitori di lui sostengono la sua posizione. Anche lei esita ad avere un bambino in questo momento, oltretutto con la prospettiva di vederlo crescere senza un padre, come era occorso a lei. Si chiede inoltre se un bambino non ostacolerebbe l’ulteriore formazione che ha in mente di seguire e che le permetterebbe di abbandonare finalmente l’attuale professione, che non le piace affatto. Tuttavia, si chiede con apprensione se sia in grado di superare completamente un aborto e continuare poi a vivere come se non fosse mai successo niente.

La consulente spiega a Maja in che modo l’ASMB ha già aiutato donne in circostanze come la sua. La maggior parte di esse oggi sono molto felici, anche le madri single. La consulente dice inoltre a Maja che i padri e i nonni spesso cambiano idea dopo che le gestanti hanno deciso di tenere il loro bambino. Al momento del commiato, Maja svela alla consulente di essere rimasta fortemente colpita dell’esistenza di un’organizzazione come l’ASMB.

Decisione e cambiamento

Maja contatta ripetutamente la consulente, che risponde alle sue domande con oggettività, spiegandole come può organizzare la sua vita come madre attiva professionalmente, anche se il padre del bambino dovesse lasciarla. Maja piano piano matura la consapevolezza di essere in grado di affrontare la vita come madre. Annulla l’appuntamento per abortire e alla consulente rivela di essere riuscita a prendere la decisione grazie ai colloqui avuti con lei.

L’ASMB aiuta la giovane donna con i preparativi per il parto, nel procurarsi l’occorrente per il bebè e nel chiarire le questioni giuridiche. A questo punto, avviene ciò di cui aveva parlato la consulente: il fidanzato cambia idea! Inizia a rallegrarsi dell’arrivo del bambino! Pure i suoi genitori, inizialmente inclini come lui all’aborto, cambiano completamente atteggiamento. La madre del fidanzato è emozionata per l’arrivo del suo primo nipote e si offre persino di prendersi cura regolarmente del bambino, al pari della madre e della sorella di Maja. Maja ha così la possibilità di stabilire un orario di lavoro parziale con il suo datore di lavoro per il periodo dopo il parto.

Ora che tutto è pronto, Maja partorisce una bella bambina, che tiene felice fra le sue braccia. Alla consulente scrive: «Sono contenta di avere scoperto il vostro sito Internet!» E quando le invia la cartolina dell’annuncio di nascita commenta: «Ringrazio di cuore per tutto l’aiuto ricevuto, sia psicologico che materiale. Questo annuncio di nascita non avrebbe mai potuto essere inviato senza di Lei!»